Tsunami Tonga, colpito 84% degli abitanti

Lo tsunami provocato dall’eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Ha’apai
ha colpito l’84% delle circa 105mila persone che abitano nel regno di Tonga. Lo ha annunciato il governo dell’arcipelago del Pacifico, precisando che al momento le sue priorità sono le forniture di cibo e di acqua alla popolazione, con quasi 60mila litri distribuiti finora durante i soccorsi.

“Sebbene non ci sia stata ulteriore attività vulcanica, le sfide per il trasporto marittimo rimangono poiché le ricadute sulla superficie dell’Oceano stanno causando danni alle navi”, ha dichiarato il governo nel secondo aggiornamento dopo l’eruzione.

Sessantadue persone sono state trasferite dall’isola di Mango a Nomuka dopo aver perso la casa e tutti i loro effetti personali, ha aggiunto il governo, precisando che a Nomuka è stato allestito un ospedale da campo dal momento che il centro sanitario è stato spazzato via. L’ospedale principale di Tonga resta aperto.

I soccorsi di emergenza stanno arrivando anche alle isole più lontane, ma la comunicazione restano difficili, prosegue la dichiarazione, nella quale si conferma che il bilancio ufficiale finora è di vittime: due tongani e un cittadino britannico.

“Il governo di Sua Maestà apprezza profondamente la comunità internazionale per la sua generosa e tempestiva assistenza in risposta a questo evento senza precedenti”, si conclude la dichiarazione.

Articoli correlati