Startup: in Puglia Evobrain ripensa con efficienza sistema economia circolare

Solo nel 2021 in Puglia sono stati aperti 49 tavoli di crisi aziendale con quasi 5.400 posti di lavoro a rischio, dove il 18% delle aziende agricole sconta la riduzione della domanda causata dal crollo del turismo e dalla crisi che ha colpito l’intera filiera dell’hôtelerie. Proprio in Puglia, più precisamente ad Altamura, è nata una comunità di consumatori, imprese e professionisti che fonda le sue radici sul principio della condivisione. L’iniziativa è di una start up che prende il nome di ‘Evobrain’, una sintesi tra la parola evoluzione e la parola inglese cervello, che utilizza tecnologie innovative per ripensare con efficienza il sistema dell’economia circolare e aumentare il potere d’acquisto delle famiglie e delle aziende.

“La nostra idea di business è promuovere un sistema economico circolare, in una logica win-win – spiega Oscar Fortunato, Ceo e fondatore della start up – Un circuito che rafforza il suo valore grazie al potenziamento della rete di relazioni e scambi tra persone e imprese. La nostra vision è creare un’economia basata sulla condivisione, anziché sulla competizione, supportando, inoltre le piccole imprese nel loro processo di digitalizzazione, per competere in un mercato sempre più globale”.

Impiegando la tecnologia del ‘Wallet Digitale Multivaluta’, Evobrain offre un sistema di shopping evoluto integrando sistemi di pagamento digitale, buoni sconto circolari, sharing economy, social & affiliate marketing.

Con l’app viene fornito un sistema integrato che include sms, e-mail di marketing, notifiche, operazioni a premi, gestione automatica del cash back e dei coupon. In aggiunta, per chi offre servizi che prevedono e includono la spedizione di merci, l’app aggiunge una piattaforma di e-commerce e la possibilità di prenotare e ordinare. Le attività di ristorazione avranno a disposizione anche le prenotazioni di tavoli o di consegna a domicilio e i vari sistemi di pagamento. Le aziende che aderiscono offrono ai loro clienti sconti (minimo il 20%) che vengono erogati sotto forma di buoni sconto (Evb) che incrementano potere d’acquisto dei clienti. Di fatto, al costo del bene o del servizio acquistato, l’erogazione dello sconto Evb da spendere nel circuito garantisce al cliente un surplus da utilizzare”.

Dalla sua creazione, Evobrain ha stretto accordi con piccole e medie aziende del territorio e con una serie di gruppi industriali di rilevo nazionale e internazionale come Zalando, Carrefour, Rinascente, Vodafone, Tamoil, Sky, Tim, IP, Amazon, Decathlon.

“Promuoviamo un innovativo sistema economico che dà valore alle persone e alle piccole e medie imprese, attraverso la ridistribuzione della ricchezza – segue Fortunato – Siamo partiti dalla Puglia ma il nostro obiettivo e quello di replicarlo in tutta Italia”.

Articoli correlati