afghano condannato dal Tribunale di Imperia a 4 anni di carcere – Imperianews.it

Si è concluso con una condanna a 4 anni di carcere e mille euro di multa il processo a carico di U.U., 33enne afghano ritenuto colpevole in primo grado del reato di rapina. La sentenza è stata è stata emessa dal Tribunale di Imperia, Carlo Indellicati presidente con a latere Marta Maria Bossi e Eleonora Billeri.

Il giovane, difeso dal legale Ramadan Tahiri, è stato condannato per aver rapinato un  un migrante conosciuto alla stazione di Ventimiglia a cui avrebbe promesso di accompagnarlo in Francia, clandestinamente, dietro il pagamento della somma di 100 euro. I fatti risalgono all’aprile del 2018. 

Avrebbe agito con altri due connazionali, uno rimasto sconosciuto e l’altro invece, giudicato attraverso un altro processo. Il gruppo avrebbe condotto il migrante sul greto del fiume Roya che sarebbe poi stato aggredito con pugni e schiaffi. 

Subito dopo l’aggressione, l’imputato lo avrebbe derubato non solo del telefono cellulare e dei contanti, ma anche della fede. Per spaventarlo il 33enne avrebbe usato una mazza di ferro. 

Condividi

Ultimi aggiornamenti

Articoli correlati