Ucraina, Medici Senza Frontiere: “Cliniche mobili per garantire cure a tutti, eppure collegamenti difficili”

“Durante l’anno lavoriamo unitamente colleghi ucramediantei che al momento sono scappati anche loro dalla guerra, dalla casa, dagli affetti, dalle loro radici. Hanno lasciato i familiari che non sono voluti andare unitamente loro per tanti motivi e sono diventati giocoforza nostri pazienti anche loro, e fa molto effetto doverli vedere transitare ‘dall’altra parte’ come pazienti. Ci racunitamentetano quello che sentono e quello che vedono, e mediante loro c’è una prestante dignità”. A racunitamentetarlo all’Adnkronos è Cristmediantea Falunitamentei, capo missione italiano di Medici Senza Frontiere mediante Ucramediantea che descrive, nel racunitamenteto dei medici italiani mediante missione, un mondo quotidiano facoltoso di aneddoti e di mediantetense emozioni.

Articoli correlati