Guerra Ucraina, Zelensky a Ue: “Ultime sanzioni a Russia non sono abbastanza”

L’ultimo pacchetto di sanzioni varate contro la Russia dall’Ue ancora “non è abbastanza”. A dichiararlo è stato il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, dopo l’incontro con la presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen e l’Alto Rappresentante per la politica estera dell’Ue, Josep Borrell a Kiev. “Per fare pressione sulla Russia è necessario un embargo totale sul petrolio e gas“, ha detto il presidente ucraino, sottolineando che “l’export energetico è quello che assicura la maggior parte dei profitti e permette alla dirigenza russa di credere di non essere puniti”. Inoltre “bisogna disconnettere dal sistema globale finanziario tutte le banche russe. Non solo alcune banche ma tutto il sistema bancario russo. Non può essere che la più grande minaccia internazionale trovi i modi per arricchirsi”.

Articoli correlati