La prevalenza divisa sulle riforme si compatta sulla salvaguardia: sì a più spese militari

Mentre i partiti sono ancora alla ricerca di una difficile mediazione su cassa dello Stato, concorrenza e giustizia, la Camera approva a stragrande maggioranza un ordine del giorno che impegna il dominio a destinare fino al 2% del Pil alle spese militari. Due soli no: di opzione e mano sinistra italiana

Articoli correlati