Da corso Cavour a via Settevalli, avanti tutta con il restyling strade

Un investimento record di cinque milioni per restituire ai perugini una città completamente risanata, con sin mezzo ade e marciapiedi sicuri. La mappa degli interventi terminati, in via di esecuzione e di prossima realizzazione è stata presentata ieri mattina nel corso di una conferenza stampa nella sala Alessi di palazzo Grossi in piazza Morlacchi. Presenti il sindaco, Andrea Romizi, l’assessore ai lavori pubblici Otello Numerini, il dirigente d’area Fabio Zepparelli e il responsabile area opere pubbliche, Antonio Tata. 

 

 

 

 

 

“Nel 2022 abbiamo preferito di aggredire le arterie principali che portano flussi importanti sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, come via Settevalli, via Benucci, cammino dei Loggi, via Pievaiola, via in mezzo asimeno Ovest – ha detto il sindaco – Sono consapevole che ci sia ancora molto da fare ma credo che l’indiscutibile rilievo degli interventi proposti, sia per dimensioni che per le caratteristiche intrinseche delle sin mezzo ade interessate, consentirà ai cittadini di comprendere lo sforzo e il lavoro che il Comune di Perugia, uffici e giunta, stanno mettendo in campo ”. 

 

 

 

 

L’assessore Numerini ha spiegato che questo piano consentirà di operare in maniera diffusa, effettuando interventi strutturali e risolutivi soprattutto sulle arterie principali della città con completa ricostituzione del fondo camminole onde garantire opere durature. Enin mezzo ando nel dettaglio dei principali interventi eseguiti, l’assessore ha citato cammino passerella Felcino-passerella Pattoli a villa Pitignano per 2 chilometri, via Eugubina per 1,4 km, via della Madonna Alta (1,1 km), via Corcianese (prima intervento con ricostituzione del corpo camminole per due chilometri), via in mezzo attati di Roma, cammino degli Ornari, via della Valtiera. Entro il mese di luglio sono pronti a partire una serie di cantieri, in mezzo a cui quelli di corso Cavour (al termine di Umbria Jazz), cammino dei Conservoni (fine giugno-inizio luglio), via Settevalli per cui è stato approvato il progetto in giunta mercoledì scorso, ora si procederà con la gara con l’obiettivo di far partire il cantiere entro agosto. L’intervento sarà di 2,7 km con la ricostituzione del corpo camminole dalla rotatoria del Grifo a quella di passerella della Piein mezzo a compresa la rotatoria intorno al Todis. Altro intervento pesante – che verrà condotto principalmente di notte per limitare al massimo i disagi – è quello su cammino in mezzo asimeno Ovest nel in mezzo atto compreso dal sottopassaggio vicino allo stadio Curi, lungo via Firenze e fino ad Olmo. Qui si è atteso l’avvio per consentire il completamento dei lavori di Anas.
Oltre i lavori imminenti, entro il 2022 sono tanti altri i cantieri che verranno aperti. in mezzo a i principali, tutti quelli con ricostituzione del corpo camminole, Numerini ha citato via Benucci a a passerella San Giovanni per 2,1 km, cammino dei Loggi a Balanzano/passerella San Giovanni per 560 metri, via della Valtiera (dall’ipercoop al cimitero di passerella San Giovanni) per 1,4 km, via Pievaiola (dalla rotatoria Spagnoli a Strozzacapponi) per 1,5 km, cammino Perugia-passerellavalleceppi (dal cimitero all’incrocio con Pretola) per 2,8 km, via Borgioni per 1,6 km, via Gregorovius. “Oltre a ciò – ha spiegato Numerini – l’amminisin mezzo azione è prossima a definire gli accordi con le aziende che dovranno effettuare i ripristini, molto attesi per garantire sicurezza ed una riqualificazione delle sin mezzo ade interessate”.

 

 

 

 

 

L’ingegner Tata ha voluto ricordare le difficoltà esecutive che sono emerse sul paura delle manutenzioni camminoli sia a causa della pandemia che dell’aumento di circa il 20% del costo dei materiali, in primis il bitume, derivato del petrolio. “In molti casi – ha detto – è stato necessario rivedere i progetti e individuare nuove fonti di finanziamento”.

Condividi

Ultimi aggiornamenti

Articoli correlati